lunedì 15 ottobre 2018

A mio fratello ❤️

Ci son poche cose che scaldano il cuore più di un abbraccio sincero.
Ma quanti lo sono davvero?
L'abbraccio di mio padre lo era, per ovvi motivi. 
Dopo la sua scomparsa, però, non ne ho trovato nessuno altrettanto caloroso.
Anzi.

Uno c'è.
È l'abbraccio di mio fratello.
Ha solo 22 anni, ma sboccia ogni giorno nell'uomo che sarà. 
Troppi lati del suo carattere mi fanno arrabbiare, ma il modo in cui mi ama e la tenerezza con cui si approccia a mio figlio mi rendono felice.

Dicono che la vita con una mano tolga e con l'altra dia.
Ecco.
Io ho perso tutto il mio mondo in un sabato pomeriggio qualunque, ma sto guadagnando ogni giorno quello che sarà il mio compagno di viaggio più fidato. Per sempre.

Non glielo dico mai, perché sono sempre stata molto pudica nell'esternare i miei sentimenti (quelli intensi s'intende), ma gli voglio bene e sono fiera dell'uomo che saprà diventare. Anche grazie alla guida di questa vecchia sorella maggiore rompiscatole.

E lo scrivo qui, certa che lui non lo leggerà mai, perché detesta i social e, soprattutto, le dediche pubbliche.
Ma chissà.
Forse fra dieci anni gli mostrerò questo post estorcendogli un abbraccio di venti minuti.
O forse, fino ad allora, lo scoprirà da solo e mi stringerà per mezz'ora senza dire una parola.
Perché lui è persino più pudico di me. Molto, molto di più.

32 commenti:

  1. ci sono aspetti di vita in cui o si entra con tatto oppure, meglio ancora, non si entra affatto. resto qui, sulla soglia, applaudo e decido di non rigarti la macchina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha
      Adesso mi sento più tranquilla.
      Continuavo a fissare la mia Smartina dal balcone, con non poca ansia.
      Ti ringrazio per il tuo tocco delicato.
      Se vorrai, invece, capirci qualcosa in più, ti basterà cliccare sulla copertina del libro che vedi alla tua destra (in versione web) e leggerai la vera me.
      Un bacio.

      Elimina
  2. Mostraglielo prima si emozionerà tantissimo come mi sono emozionato io.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Daniele.
      Ma lui è molto riservato. Pensa che ieri eravamo a pranzo insieme e gli dissi: "Ho scritto una riflessione sui fratelli per il blog.. Posso allegare una nostra foto?".
      E lui: "Noooooo. Che vergogna!!!".
      E vabbè. Io lo rispetto sempre. ❤

      Elimina
  3. Bello l'abbraccio di venti minuti, parafrasando la canzone dei The Giornalisti.
    Tuo fratello deve essere veramente orgoglioso :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E no. I Giornalisti no!! 😜
      Comunque credo proprio che lo sia. Come me, d'altronde.

      Elimina
  4. 💞💖💕❤ siete meravigliosi e io orgogliosa d'avere due splendide creature come figli. Il vostro animo è qualcosa di unico❤ vi amo immensamente❤

    RispondiElimina
  5. Bellissimo post :)
    Come ti diverti a fare la sorella maggiore, eh? :p

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che farei la sorella maggiore anche se, a parti inverse, lui fosse nato nove anni prima di me? 😉

      Elimina
  6. Anche io ho un fratello, abbiamo meno anni di differenza e siamo letteralmente cresciuti insieme.
    Mi è piaciuto questo post pieno d'affetto, anche e soprattutto perché mi ha fatto pensare al mio, di fratello.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E allora chiamalo e digli che gli vuoi bene. Posto che, probabilmente, lo farai molto spesso.. ❤

      Elimina
  7. Io mi faccio pubblicità, così spudoratamente e dopo commento il tuo post!
    Se vai sul Blog di Ivano Landi ho scritto qualcosa ...( un po’ hot , ma mi son divertito tanto).
    Mi fa piacere se leggi.

    Fratello..fratelli son importanti.
    Quando son piccoli e tu credo mi capisca essendo sorella maggiore daresti la vita per loro.
    Hai bisogno di proteggerli , vien naturale.
    Quando crescono e diventano adulti , le loro scelte a volte ti fanno incazzare e non daresti più la vita come prima😀.
    Mi rendo conto che è difficile nel tempo conservare buoni rapporti...per tante situazioni che si vengono a creare .
    Buona giornata


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho iniziato a desiderarlo alle elementari. Prima stavo benissimo da sola, cocca di mamma e papà. Quando è arrivato, son stata felicissima e l'ho coccolato come un figlio. Dai 3 anni ai 18, però, lo avrei ammazzato volentieri. Ahahah
      Il mio matrimonio è stato la nostra fortuna perché, vivendo separati, abbiamo iniziato ad amarci follemente.. 😉😍😍

      P.S. Postami il link di questo Landi. Non lo conosco e non vorrei sbagliare.
      Mi casa es tu casa (si dice così?!?!).. Fatti tutta la pubblicità che vuoi. 😉

      Elimina
  8. http://ivanolandi.blogspot.com/2018/10/the-pleasure-of-pain-ii-la-filosofia.html
    Penso sia questo altrimenti scrivi Ivano Landi blog ed è quello.
    Ciao e grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visto e commentato.
      Ti ho conciato per le feste. Così impari!

      Elimina
  9. Ciao! Anche io ho un fratello che ha solo due anni meno di me. Senza di lui non so che farei…! Anche lui, comunque, è molto meno social di me :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora saranno i fratelli minori ad essere sempre a-social-i? 😂😂

      Elimina
  10. io e mia sorella invece siamo molto distanti, non solo geograficamente. ci sentiamo e vediamo raramente. la vita è andata cosi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dispiace un sacco. Conosco persone molto vicine a me, nella tua stessa condizione.
      Però voglio credere che crescendo e maturando sempre più si possa tentare di smussare gli angoli, avvicinandosi lentamente.
      P.S. Benvenuto a casa mia.
      Spero che vorrai tornarci.

      Elimina
    2. lo spero anche io.
      grazie.
      e ci tornero'.

      Elimina
    3. Intanto, l'abbraccio te lo do io. ❤

      Elimina
  11. Che bel post. Mi ha fatto pensare che dovrei abbracciare mia sorella con maggiore frequenza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie caro.
      Diciamo che era uno dei miei scopi.
      Un abbraccio a te. :*

      Elimina
  12. Al massimo io con mia sorella faccio un gesto con la testa, alzandola a scatto (non so se c'è un modo per indicare il gesto) 😆

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho capito perfettamente. È un po' annuire nel senso contrario. Ma non so se ha un nome.. Credo si dica "fare un cenno all'indietro con la testa".
      E comunque povera lei. Mamma mia..

      Elimina
  13. Non glielo dico mai neanch'io, tuttavia lui lo sa che gli voglio bene, come lui sa che tu gliene vuoi e tanto ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente.
      Anche se forse, a volte, dovremmo dirglielo..

      Elimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.