mercoledì 3 ottobre 2018

Le emozioni belle belle

Dopo tante storie scritte degli altri, e per gli altri, qualche giorno fa ho preso una decisione insolita...
Ho scritto la mia.
L'ho buttata giù di getto, senza riflettere, e l'ho inviata a Riccardo, per un parere tecnico e spassionato.
Gli è piaciuta. Mi ha detto di non cambiare una sola virgola.
Così l'ho spedita alla mia amata rivista Confidenze, e devo dire che hanno apprezzato.
La loro risposta mi ha donato una gioia ed un orgoglio che non provavo da un po'... ❤️

Cara Claudia,
hai scritto una bellissima storia, credimi, e anche se non sei giornalista, scrivi benissimo lo stesso e fai emozionare le persone che ti leggono meglio di tanti altri che giornalisti lo sono. 
[...]
Pubblicherò la tua storia e non voglio indagare sulla tua malattia, a me fa piacere sapere che a te scrivere ha fatto bene e quindi ti invito a continuare a farlo!

Se ancora non vi fosse chiaro, miei cari amici, questo è il motivo per cui scrivo.
Per regalare emozioni a voi. E a me.

Per la storia, invece, dovrete attendere qualche settimana.
L'attesa varrà l'impresa? Chissà........ 😜

P.S. Non ho nessuna malattia. Diciamo che hanno sintetizzato in modo drastico il mio deficit della memoria... 😉

36 commenti:

  1. 😂 attenderemo rullando i tamburi 🤩

    RispondiElimina
  2. Sono davvero curioso non vedo l'ora di leggerla.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Daniele.
      Sarà emozionante condividere con voi la parte più intensa del mio vissuto.

      Elimina
  3. Ti ricordi che quando ho saputo delle tue intenzioni di scrivere la tua storia, ho avanzato perplessità. Io sul mio blog ho parlato tantissimo di me stesso, ma certe cose personali non le ho affrontate o comunque se le ho affrontate, ne ho parlato in modo sfumate.

    Invece quando ho letto il pezzo, le perplessità si sono sciolte e hanno lasciato spazio all'emozione.

    La risposta del caporedattore non mi stupisce affatto, perché si è sicuramente emozionata anche lei.

    Un'emozione bella bella: e te la meriti pienamente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazieeee.
      E neanche una parola sul fatto che sei il mio correttore di bozze ufficiale?
      Ben sapendo che, in realtà, non ne ho bisogno, quindi ti uso come tester del cuore.. 😜
      Povero te, in che guaio sei capitato.. 😂😂❤

      Elimina
  4. Cara Claudia, mi metto in fila con quelli che aspetto di leggere la tua storia...
    Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tomaso.
      Sei sempre il primo della fila, quando si parla di eleganza e di affetto.
      Ti abbraccio.

      Elimina
  5. Ho un deficit anche io, dell'attenzione.
    E no, decisamente non è una malattia :)
    Sono felice che la tua storia verrà pubblicata e anche impaziente di leggerla. Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che non deluderò le aspettative tue e degli altri.
      Baci

      Elimina
  6. Complimenti vivissimi anche se non ho letto la storia, mi fido del giudizio di Riccardo e della rivista Confidenze (che non conosco ma noto che ti ha inquadrato bene).

    p.s. i giornalisti sono ingoranti per antonomasia, ecco perché non lo sei ufficialmente, impara a sbagliare i congiuntivi e magari ti daranno il titolo ad honorem 😝

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha
      Allora temo proprio che non potrò esserlo neanche fra vent'anni, perché i congiuntivi sbagliato mi fanno venire l'ulcera.

      P.S. Come mai il buon Riky non li sbaglia? Dici che mente sui suoi titoli e sulla sua professione? :))

      Elimina
    2. Perché non è un giornalista classico da quotidiano o TG 😝

      Elimina
    3. Ahahah con i tg sarei un disastro anche io!!Come

      Elimina
  7. Ah, per la malattia già mi ero immaginato un'altra clone-blogger con sfighe e infermità aggiuntive... XD
    Benissimo, sono contento anche per la risposta ricevuta: ottimo davvero! :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha
      E no, eh? Clone-blogger a me proprio no.
      Perché la vera malattia sarebbe proprio questa.
      Diciamo, però, che la storia ti stupirà, sebbene io non ci abbia ricamato affatto.
      Chissà cos'avrebbe potuto dichiarare la madre delle clone affrontando un coma e i relativi postumi... :P

      Elimina
  8. Attendo la tua storia.
    Sereno pomeriggio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ed io attenderò il tuo parere con molta trepidazione. :*

      Elimina
  9. Complimenti Claudia!! Eh sì , son gran belle soddisfazioni ... e allora a presto leggerTI ...
    un sorriso e un abbraccio

    p.s. deficit della memoria!! Ma esattamente cos'è!!? ... : )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo scoprirai leggendo la storia....
      Mica posso spoilerare tutto.
      Già sapete che alla fine sono viva e vegeta. :))) :P

      Elimina
  10. Cara Claudia, anch'io penso che scrivere sia un bellissimo modo per dare e ricevere emozioni :-)
    Continua a farlo e chissà... magari questa sarà solo il primo dei tuoi scritti che verrà pubblicato ;-)
    Complimenti e un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà collaboro con Confidenze già da diversi mesi, e mi hanno pubblicato diversi racconti.
      L'emozione nasce per due ragioni.
      La prima è che stavolta si tratta della MIA storia, non di quella di terzi.
      Quindi è stato toccante scriverla.
      La seconda è che, pur avendo scritto per i giornali per dieci anni, non ho mai voluto prendere il tesserino da pubblicista, quindi non posso definirmi giornalista, e mi fa male un po'.
      Ma, come scrivono nella mail, non occorre un titolo per essere degni di nota.. Basta saper regalare emozioni. ��

      Elimina
  11. Sono decisamente felice per te! E anche curiosa :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Pat.
      Spero di poter pubblicare la storia anche qui, molto presto. 😘

      Elimina
  12. La tua storia...! Sono curioso di leggerla, di percepire le emozioni che vuoi regalarci!

    RispondiElimina
  13. Complimenti Claudia, sono curiosa di conoscerti meglio :-)

    RispondiElimina
  14. Bravissima Claudia , anch'io mi unisco ai tuoi amici ed attendo di leggere la meraviglia di Emozione che ci donerà la tua storia .

    Un abbraccio , buona giornata. 😘
    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rosy.
      Mi state facendo venire l'ansia da prestazione.
      Ahahaha
      Scherzo.
      Non vedo l'ora di condividerla con voi.
      Bacione

      Elimina
  15. Bello, davvero tutto bello, comunque di non cambiare una virgola l'ho detto anch'io ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma tu me l'hai detto la sera, a giochi fatti.
      Riccardo l'ho consultato prima di spedirla in redazione. 😂
      In ogni caso, siete stati gli unici due, eh?
      Non spoileratela. 😉❤

      Elimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.