venerdì 5 ottobre 2018

Chi stabilisce com'è giusto affrontare un lutto?

Ha fatto molto discutere, negli ultimi giorni, la scelta di Lory Del Santo di partecipare al Grande Fratello Vip, nonostante il suicidio di suo figlio Loren, avvenuto poche settimane fa.
La showgirl ha spiegato che considera l'ingresso nella casa più spiata d'Italia come una sorta di terapia per tornare a vivere ed a reagire, dopo mesi trascorsi in totale solitudine e contemplazione di sé. 

Immediato l'urlo allo scandalo da parte dell'opinionista di turno, durante i dibattiti organizzati nei celebri salotti tv del pomeriggio.
Ma chi decide, esattamente, come ciascuno di noi dovrebbe reagire ad un lutto così importante?

Quando mancò mio padre, sia io che mia madre ci tuffammo a capofitto nel lavoro, "per non pensare".
Eppure, tutto intorno parlava di lui, e lo fa ancora oggi, a distanza di sette anni, ma ci sembrò più giusto di lasciarci morire chiuse in quattro mura.
Ecco, se questa donna di professione fa l'attrice, o qualunque altra cosa in ambito televisivo, cosa dovrebbe fare? Farsi assumere come commessa nella bottega del suo quartiere?

Mi piacerebbe che la gente evitasse di giudicare quel che, per sua fortuna, non conosce.
Ricordate il mio post sul silenzio? Torna sempre attuale...

Insomma, non so se la scelta della Del Santo sia giusta o sbagliata, ma io sto dalla sua parte.
E voi?

36 commenti:

  1. Io penso tutto il male possibile dei Grandi Fratelli. Quello normale è diventato il copione per aspiranti starlett e star di cercare una porticina per inserirsi nel jet-set televisivo, quello vip, aldilà dell'effetto "datemi il mio spazio che tutti mi hanno dimenticato, è terribile perché personaggi pubblici si lasciano andare a comportamenti veramente cafoni.

    Detto questo, credo che tutti noi quando viviamo un lutto ci fermiamo, ma poi siamo costretti a ripartire, con il lavoro.

    Il lavoro di Lory Del Santo è questo quindi non posso biasimarla.

    Non è da biasimare per il fatto di partecipare al Grande Fratello Vip dopo la morte del figlio, ma semmai, come tutti gli altri per il fatto di parteciparvi e basta :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah
      "Il fatto di parteciparvi e basta".. 😂😂
      Direi che condivido! 😉

      Elimina
  2. Madonna, è sfigata la Del Santo coi figli :o
    Comunque ci sta che abbia fatto scandalo, forse soprattutto perché la cosa è legata a un prodotto trash...

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo è il secondo figlio che perde.
      Non vorrei mai essere nei suoi panni.

      Elimina
  3. Anch'io sto dalla sua parte perchè credo che , di fronte ad un dolore così devastante, ognuno reagisce come meglio può e come si sente. Se lei ritiene giusto che questa sia la cosa migliore , va bene così. Al massimo , se capirà di avere sbagliato, chiederà di uscire dalla casa. saluti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto Mirtillo.
      Ma alla gente piace giudicare.
      Soprattutto senza cognizione di causa.

      Elimina
  4. Anch’io sto dalla parte della Del Santo.
    Ognuno reagisce al lutto come può!
    E se uno non ha provato un dolore del genere che parla a fare?’
    @ Ricky
    Grande fratello a parte ...credo che si è toccato il fondo ( ma per chi partecipa non per il programma di per se) con l’ultimo “talent” per cantanti caduti nel dimenticatoio - un altra possibilità (?) non ricordo ora il titolo condotto da Conti sulla Rai
    Ciao a tutti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nooooo.
      Quello è piaciuto molto a me e Riky.
      Ma il conduttore era Amadeus, e si chiamava "Ora o mai più".
      Tutte quelle canzoni famosissime anni 80 e 90.
      Le canticchiavo e gliele mandavo su Whatsapp in tempo reale. 😆😆

      Elimina
    2. Scusami ho cannato alla grande ;)
      Però hai capito lo stesso.
      Sarà stato anche bello "Ora o mai più"per te , ma io lo trovato umiliante per quelli che hanno partecipato.
      Spero siano stati pagati almeno.
      Di quelli che hanno partecipato quello che continua a sputtanarsi e Di Cataldo su Tale e quale stavolta davvero condotto da Conti.;)
      Buon weekend

      Elimina
    3. Lui che, casualmente, è il mio preferito, e mi fa incazzare l'idea che abbia bisogno di fare il pagliaccio per far parlare di sé.
      Una volta gli bastava cantare una poesia come "Se adesso te ne vai" o "Amo te".. 😍😍😍😍

      Elimina
    4. Ciao Max! Come ti ha detto Claudia, l'abbiamo visto con piacere entrambi. Sì, però dava l'idea di un programma un po' costruito, una triste sfilata di meteore :D. Ma soprattutto mi lasciava perplesso il parterre dei professori...

      Elimina
    5. Bravo è proprio quello che mi dava fastidio!
      A volte i coach li trattavano come se davvero non li avessero mai conosciuti neanche nel momento del loro effimero splendore.
      Anche perché sti qua conoscono i meccanismi dell’industria discografica e non so proprio cosa possano aspettarsi da un programma del genere?
      Claudia , Massimo di Cataldo ( per carità non vuol dire niente , avrà avuto le sue buone ragioni😀😀😀) ma non era finito all’onor delle cronache per aver bastonato la moglie?

      Elimina
    6. Sì, e ne fui molto triste e delusa.
      Ma pare che lei ritirò poi le accuse.
      In quell'ambiente in cui tutto si fa e si disfa per i soldi, non saprei proprio dirti dove abiti la verità.

      Elimina
  5. Io sono solo contrario a chi ci si seppellisce, nei propri lutti, e non sono pochi, te lo assicuro. Per il resto, d'accordo con Max, ognuno se lo gestisce come vuole e come può.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto.
      Quindi, tornare a lavorare relativamente presto è sempre la scelta più opportuna, secondo me.
      Il problema di base è che l'Italiano medio non vede quello dello spettacolo come un lavoro, e pensa che questa gente viva di aria..

      Elimina
  6. Il problema non è di Lory Del Santo ma della Endemon (ai vertici del gf) che ha usato subito il lutto di lei per invitarla e così creare le basi per far nascere lo scandalo o comunque per avere pubblicità a gratis...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ora vedrete il carosello fra Barbara D'Urso e trasmissioni vari... la strumentalizeranno.
      Questo non da rispetto a lutto.
      Io non me li vedo manco morta sta porcheria.

      Elimina
    2. Da quel che ho letto l'invito della Endemol era avvenuto prima rispetto al suicidio del ragazzo.
      I teatrini nei salotti, invece, sono già iniziati da parecchio..

      Elimina
    3. Allora come non detto...

      Elimina
    4. Io mi trovo d'accordo con Anna, perché è vero che l'invito è avvenuto prima, ma sono sicuro che non perderanno occasione per usare la cosa, per sottolinearla nelle strisce quotidiane. Sono quasi certo che la scelta di Lory del Santo, di una che è cresciuta in TV abbia una sua logica, personalmente però non supporterò in alcun modo (meno di sempre insomma) questo GF, perché non amo sfrugulare in queste situazioni!

      Elimina
    5. Io credo che lei avrebbe dovuto chiedere una clausola nel contratto secondo cui fosse vietato parlare di suo figlio in sua assenza.
      Così facendo, avrebbe almeno impedito ai salottini di turno di parlare e sparlare della vicenda, riservandosi la possibilità di farlo personalmente, quando lo reputerà opportuno.
      In ogni caso, non c'è rischio che io guardi questo scempio.. 😉

      Elimina
  7. Io proprio non me la sento di giudicare.
    Mi sembra, però, che la gente ritenga accettabili solo quei lutti che si vivono con le facce appese, le vesti nere e le lacrime perennemente sugli occhi. Il dolore intenso ed esibito, insomma. Quello che possono vedere tutti.
    Solo a quello, credono.
    Se ti riscuoti, se cerchi di risollevarti, se fai anche solo un cenno verso un tentativo di vita...allora non stai rispettando il morto. Insomma, dovevi morire con lui. O per gli altri è come se non provassi dolore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Parole sante. Anzi, santissime.
      In tv, al supermercato, dal medico di famiglia e ovunque.

      Elimina
    2. Quel dolore di facciata o per lo meno messo in mostra perchè fa spettacolo... vero, purtroppo!

      Elimina
    3. Ho visto gente, alla veglia di mio padre, FINGERE di piangere, per farsi consolare.
      Ti ho detto tutto.

      Elimina
  8. Di base la penso come te: ognuno è libero di fare ciò che vuole anche in queste situazioni.
    Puntare il dito è un'idiozia, ma anche in quel caso posso trovare una giustificazione. Può trattarsi di persone che hanno vissuto un lutto molto doloroso e che pensano, ingenuamente, che il loro modo di affrontare la cosa sia l'unico possibile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Troppo spesso si ha a che fare con chi si crede detentore della verità assoluta.
      Quando invece il mondo è molto vario, e con lui tutti gli annessi e connessi..

      Elimina
  9. Ciao Claudia

    Mi piacerebbe che la gente evitasse di giudicare quel che, per sua fortuna, non conosce.

    Lo hai detto ti ma lo avrei scritto io. Troppa gente pontifica su cose di cui non sa nulla.
    Ognuno di noi vive la vita, la gioia, la sofferenza, il distacco in maniera intima e personale. Madre e figlia possono viverli in modo diverso pur provando un dolore simile ma non identico.

    Impossibile lasciar tranquille le persone che soffrono?????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No Pat. Non è possibile.
      Perché la cattiveria del giudizio va oltre il semplice senso di umanità.
      Spero di leggere presto buone notizie, dalle tue parti.
      In caso contrario, saprai come reagire.
      Solo e soltanto a tuo modo. ❤

      Elimina
  10. Non sapevo di ciò, anche perché non vedo il GF, però sinceramente non è questo il modo secondo me, sopratutto in questo suddetto caso, in questo suddetto terribile caso...tuttavia libera di fare quello che vuole..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Neanch'io lo guardo, per carità. Non bestemmiare..
      Ma seguo, ahimè, i tg e sfoglio i quotidiani online.. 😜

      Elimina
  11. Al di là del fatto che il lutto si affronta personalmente nelle modalità che più ci si confanno...

    Però lei non mi sembra in grado di soffrire intensamente per qualcuno, sia pure suo figlio. Sarà perché non sta molto bene di suo. Questa donna andrebbe aiutata, e non al Grande Fratello, ma da uno psicologo, se non "peggio".

    Il primo figlio con Eric Clapton è morto per una sua disattenzione. Lo fa capire lei stessa. Secondo me è stata una batosta più forte di quella che non sembri. Anche perché Clapton l'ha mollata (ovviamente) subito dopo, il sogno di una vita accanto a un uomo ricco e di successo è andato in fumo, che lo amasse o meno, è veramente brutto. Ha perso in un colpo figlio e marito. E ha passato tutto il resto della sua esistenza fino ad oggi a cercare di ripristinare quel "successo" effimero comparendo qua e là in televisione a parlare del nulla. E facendoci pure la figura della bietolona, per dirla in maniera "simpatica".

    Ora quest'altro figlio che si è ammazzato, e l'altro che "guardacaso" è in America (come il fratello suicida) e le ha detto di non farsi più sentire in alcun modo. Sarà perché incolpa la madre della fine che ha fatto suo fratello?

    Bisogna considerare la sofferenza della Del Santo, che comunque è "nascosta" ai suoi stessi occhi da quella che mi dispiace chiamare come malattia, ma anche quella dei figli.
    Io non so come l'avrei presa, a nascere senza padre (o con un padre più piccolo di me al mese) e con una madre che non ci sta completamente con la testa.

    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho salutato con "ciao" ma non ho detto tutto.

      focalizzandomi su Lory e solo su Lory: dietro questa donna dallo sguardo apparentemente vacuo e sereno, e dietro quel suo sorriso strafottente e arrogante quasi perennemente in faccia, c'è un macello. UN MACELLO.

      Questa poveretta si è rovinata la vita con le sue stesse mani in virtù della popolarità mediatica e dell'elisir di eterna giovinezza di cui si abbevera(va) stando con ragazzi che hanno come minimo 40 anni meno di lei e che NON la amano, suvvia: se la tengono solo per i soldi, le apparizioni televisive e quant'altro. E finisce con tutti, ma dico con tutti loro, a schifo.

      Ha perso buon senso, dignità, sanità mentale e principi, e ha perso l'amore sincero, la famiglia (i figli) e il cervello, tutto pur di apparire sui piccoli teleschermi degli italiani.
      Per lei avrebbe potuto svilupparsi una trama più felice: dopo Clapton, se ne fosse stata in grado, se avesse ascoltato la sua sofferenza, avrebbe fatto la scelta più giusta: ritirarsi dal palcoscenico. Darsi a qualcosa di meno appariscente, che il dolore non è andare a singhiozzare due minuti dalla D'Urso e poi sfoderare un sorriso incomprensibile e mettersi a parlare di roba che non merita neanche di essere ascoltata, se a parlarne è un essere umano talmente svilito della sua stessa umanità.

      Poteva parlare della sua esperienza, ma in privato, coi suoi affetti, fare un lavoro su sé stessa con un medico e poi forse, un giorno, dire al mondo, che l'avrebbe ascoltata molto più benvolentieri, la sua storia e la sua versione dei fatti. Perché, se ci avesse riflettuto, ne avrebbe anche avuta una.

      Questa è la tragedia di Lory Del Santo: lei non la stimo, spero di comprenderla un po', evito di insultarla e figuriamoci di odiarla, ma nemmeno la difendo a spada tratta.
      Perché i suoi comportamenti sono PATOLOGICI. Lei non è semplicemente una "milf" che si imbottisce di botulini: lei vuole essere giovane per sempre, ricca per sempre, famosa e apprezzata per sempre, praticamente è rimasta intrappolata in un passato in cui faceva la soubrette e persino gli artisti inglesi le facevano il filo.

      Dovrebbe fermarsi, che a 200 all'ora nel cortiletto di casa ci si ammazza. Dovrebbe fermarsi e guardare la montagna di errori fatali, uno dietro l'altro, che è stata la sua vita negli ultimi decenni. E che l'ha resa la donna sola che è adesso. Solo così potrà imboccare la giusta via e salvarsi, oltre che salvare, forse, persino il rapporto con il suo unico figlio rimasto.

      Elimina
    2. Praticamente non c'è un'unica sillaba che io non condivida.
      Hai fatto un'analisi impeccabile.
      Ho sempre pensato che questa donna avesse dei problemi, sebbene non possa sapere se siano dovuti alla morte del primo figlio, o solo ad una sindrome di Peter Pan latente.
      Intanto, le auguro di ritrovare se stessa prima o poi, in quanto è sempre meglio tardi che mai..

      Elimina
    3. Sono d'accordo con questa analisi. Il lutto e come viene elaborato è qualcosa di personale, non va giudicato mai. Ma in questo caso il problema è un altro, il fatto che questa donna ha evidenti problemi e temo che il Gf li sfrutterà e li amplificherà ancora di più.

      Elimina
    4. E' proprio vero.
      I sentimenti non esistono più, il rispetto neanche.
      In questo mondo, ormai, si parla solo di numeri, audience e successo.
      E non solo in tv. Purtroppo.

      Elimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.