lunedì 8 ottobre 2018

A un isolato da te - Francesco Renga

Buongiorno amici, e buon inizio di settimana.
Ho deciso di fare outing. Vi presento il mio uomo ideale. Bello, naturale, spettinato e sexy.
Credo che per uno così farei pazzie.
Ora, però, fatemi tornate seria, per parlarvi di una canzone che ho adorato sin dalla prima volta in cui l'ho ascoltata.
Si tratta di "A un isolato da te", di Francesco Renga.

Il brano, scritto da Roberto Casalino, è il terzo estratto dall'album Tempo reale.
Fu presentato al Festival di Sanremo del 2014, ma scartato dopo la prima esibizione.

Devo dire che questo testo mi appartiene molto, poiché diverse volte, nella vita, mi è capitato di dire o di pensare che il vero amore non esista.
Eppure, come canta Francesco, vive solo ad un isolato da me, e da voi.
Tutto sta nel guardarsi intorno con occhi colmi di speranza, ma che non si accontentano del fumo e delle piroette del primo finto sentimento avvistato...

Poi, uno dei versi che preferisco in assoluto, recita "piuttosto che essere normale hai scelto d'essere felice".
Ecco, diciamo che questo è uno degli aspetti predominanti del mio carattere.
Seguire le masse, o i dogmi della società, non mi è mai interessato.
E no, la felicità è più lontana di quanto non si creda, ma agire secondo la propria coscienza, senza condizionamenti esterni, aiuta quantomeno a star bene con se stessi.


A un isolato da te - Francesco Renga

Si muove la tenda nella stanza
E non ti sembra ci sia aria
Ti senti estranea anche stavolta
All’atmosfera natalizia
Qualcuno che canta per la strada
Ti sembra una canzone nuova
Eppure se provi a ricantarla
La trovi nella tua memoria

Hai sentito dire che l’amore
Vive solo a un isolato da te
Come mai non l’hai incontrato prima che
Commettessi il grave errore di credere
Che l’amore vero non esiste
E che tutto intorno a te sia triste

Piuttosto che essere normale
Hai scelto d'essere felice
Nessuno può farti da garante
Ma il rischio non intimorisce
Ammetti di essere capace di amare e non lasciarti amare
Perché non riesci a sopportare
Il peso delle mie parole

E hai sentito dire che l’amore
Vive solo a un isolato da te
Come mai non l’hai incontrato prima che
Commettessi il grave errore di credere
Che l’amore vero non esiste
E che tutto intorno a te sia triste

Perché la ragione non ammette
Obiezioni a quello che non vede
Anche se non sai cosa ti manca
Puoi sentirne forte la mancanza

Hai sentito dire che l’amore
Vive solo a un isolato da te
Come mai non l’hai incontrato prima che
Commettessi il grave errore di credere
Che l’amore vero non esiste
Guardati allo specchio, non sei più triste

14 commenti:

  1. Essere se stessi aiuta sempre, anch'io difficilmente seguo la massa.
    Sereno e felice giorno.

    RispondiElimina
  2. Penso anche io che le persone più importanti vivano a un isolato da noi; siamo noi a cercarle inutilmente lontano.
    Il brano non lo ricordavo proprio...

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Capisco che lo stile non è esattamemte quello del tuo amico Pelù, ma la canzone è famosissima e anche recente.
      Quindi ti serve un po' di fosforo.. 😜

      Elimina
  3. Infatti il vero amore, salvo eccezioni, non esiste.

    Come sosteneva un sommo pensatore: nessuno completa nessuno, se si ha la fortuna di trovare qualcuno che ci sopporta, dobbiamo stringerlo forte e non lasciarlo più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che sei troppo giovane per credere che l'Amore non esista?
      Io ho scritto che mi è capitato diverse volte di pensarlo, ma ci credo, nonostante tutto.
      Semplicemente alcuni sono più fortunati nell'incontrarlo e altri no. 😘

      Elimina
  4. Eh beh… chi non apprezza Francesco Renga? è sempre un bell'uomo! Anche le canzoni mi piacciono :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immagino che esistano donne che preferiscono uomini meno.... "selvaggi". 😂😂😂

      Elimina
  5. Risposte
    1. Visto, Sara, che ho trovato finalmente un cantante che ti piace???? 😗😗😗

      Elimina
  6. E' proprio un bel testo, ma lo sono spesso quelli di Roberto Casalino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Su di lui, però, non ti sei sbilanciata.
      Peccato. 😜

      Elimina
  7. Chissà a quale isolato abita la mia anima gemella, su Marte probabilmente :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma noooo.
      Facciamo che abiti a Putignano, così è vicina.. 😉

      Elimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.