giovedì 21 marzo 2019

Quando mi sono convinta di essere immortale

Post ironico, ma mica poi tanto.
Lo scorso weekend ho avuto la tosse molto insistente, sebbene fosse secca e non mi facesse preoccupare.
Così sabato ho iniziato ad assumere un antibiotico che prendo sempre in questi casi, ma non ho notato miglioramenti, quindi lunedì mi sono recata dalla mia dottoressa.
"Claudia!!!! Ma qui c'è una placca enorme! E' impossibile che tu non abbia avuto la febbre alta. L'hai misurata? Saresti dovuta andare in guardia medica almeno due giorni fa! Mannaggia tua!!".
E pensare che io avevo deciso di farmi controllare la gola soltanto perché avevo un'ora di buco da riempire, altrimenti avrei continuato a curarmi faidamé.
E sì, lo so che è sbagliato. Come dicevano al wrestling?

Don't try this at home (non fatelo a casa).

In ogni caso, torniamo ai fatti.
Il vero problema è che, stavolta, non mi sono proprio resa conto di stare molto male.
Di solito, ne sono consapevole ma minimizzo sempre parecchio, non perché sia incosciente o superficiale, ma perché tanto... sono immortale.
Mi concentro sempre sui problemi degli altri, trascurando i miei.

Il senso di onnipotenza che ho, l'ho ereditato da papà. Lui che era convinto di poter prendere a pugni un uomo armato di mitra, uscendone indenne. Lui che non aveva paura di nessuno.
Però, era ipocondriaco.
Quindi, l'avversione alle malattie ed alle cure l'ho presa, invece, da mamma.
E lei lo sa che la sgrido sempre per convincerla a curare un paio di problemini che ha, ma per prima faccio pena. Che disastro.

E sì, lo so che non sono immortale, mica invierete questo post ad uno psichiatra per fargli prescrivere un ricovero urgente....
Semplicemente, io che la vita l'ho rischiata davvero (per chi non ricorda o non sa di cosa parlo, può scoprirlo qui), faccio fatica a preoccuparmi per una banale influenza.
Poi, sono una donna, moglie e madre, quindi non posso sperare che il mio mondo si fermi neppure per due ore, e devo star sempre bene se non voglio che il resto della famiglia ne risenta.
Perché, altro maledetto difetto che ho è che non chiedo mai aiuto a nessuno.
Di chi è la colpa? Stavolta di entrambi i miei genitori. Che brutte persone, eh? 😍

Insomma, per la prima volta, durante quella visita medica, mi sono sentita vulnerabile e preoccupata.
Quando ho smesso di volermi bene e di prendermi cura di me?
Mai, in verità. Perché faccio così da sempre. Però stavolta ho capito che sbaglio, e che non devo sottovalutare sempre tutto, perché valgo più da viva che a morta, no?
Ironizzo. Ironizzo sempre. Non fatemi la paternale, perché per quella basta mia madre.
Papà ha smesso solo perché non c'è più. ❤️

P.S. Proprio perché incosciente non sono, la dottoressa mi ha prescritto lo stesso antibiotico che stavo prendendo, ma per altri sette giorni.

36 commenti:

  1. Fortuna che ci sono io che ti faccio venire i rimorsi :D quando usi i tuoi superpoteri! :D
    Ad ogni modo sei stata sfortunata, perché la placca te la potevano vedere subito, ma se avessi avuto un'infezione batterica, dovevi aspettare qualche giorno, poi ti avrebbero fatto fare il tampone ecc. ecc. :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono stata fortunata, quindi..
      Hai scritto SFortunata, ma col cavolo che facevo il tampone... 😜

      Elimina
    2. Claudia , fai il tampone , è una stupidaggine .....Poi , saresti
      più tranquilla se non è nulla ....e lo credo e spero.
      Ricorda , "take care of yourself". Chiaro???
      Un abbraccione one one . laura

      Elimina
    3. Ma no, Laura.. Per una volta che sono andata dal medico e che non mi sono curata da sola.
      Non mi ha parlato di tampone. Ci tornerò (forse) quando terminerò la cura che mi ha prescritto e conto che sarò guarita.
      Bacione

      Elimina
  2. Io non ti colpevolizzo perché faccio come te! E non perché sono immortale ma nella mia mente possono essere più mortali i dottori della malattia 😜. Ho una serie di esperienze mediche veramente assurde per cose per fortuna nom gravi ma serie sì... E per ogni problema mi dicevano che non era niente o che a volte capita e non mi curavano mica. Medici diversi per problemi diversi eh. Al che ho pensato di dargli retta e andarci il meno possibile 😀

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco qua. Stiamo fresche allora.
      Io al massimo contatto il dottor Google e se mi dà più di tre mesi di vita significa che sto bene.
      QUESTI COMMENTI SONO ALTAMENTE DISEDUCATIVI. VIETATI AI MINORI.
      😂😂😂😂

      Elimina
  3. Cara Claudia, sai che guardo spesso quei film i personaggi immortali mi piacciono,
    spesso però esagerano, comunque io ci faccio un sorriso.
    Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'importante è sorridere sempre, anche se stavolta la foto non c'entrava nulla col post, ma ti perdono perché ti voglio bene. ;)
      Un abbraccio

      Elimina
  4. Anch'io spesso trascuro i sintomi, ma sbaglio tanto. In questo periodo ho qualche problema di salute, ma stavolta, mia moglie ha insistito tanto per fare degli accertamenti e stamattina ho iniziato l'iter.
    Sereno giorno.

    RispondiElimina
  5. Mannaggia tua, devi pensare più a te stessa, non fare scherzi ;)

    RispondiElimina
  6. Mai ti farei una paternale, perché tante volte ho agito allo stesso modo anche io.
    Però adesso che lo sai curati bene e non ti trascurare, mi raccomando. Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sto prendendo l'antibiotico e ho promesso di terminare la confezione. Probabilmente per la prima volta nella mia vita. ;)

      Elimina
  7. Urka!! Non ho scritto io questo post ma e' come l'avessi fatto
    Mio figlio mi chiama Wonder Woman, stante che rischio di stramazzare al suolo ogni due per tre, ho patologie che dovrei cercare di approfondire, ma c'e sempre qualcuno o qualcosa che "tamponare"....
    Mio padre uguale al tuo, ho preso da lui, e per quello che m'incazzo, se vedo porcherie in giro e sai come lo chiamavo "il bastone della mia vecchiaia", pensa te...
    Si ironizzo e di molto anch'io ma certe volte, e chi mi conosce bene lo sa, mi chiudo in me stessa e non voglio sentire e vedere nessuno, quando i dolori sono insopportabili.
    Bacio cara...separate dalla nascita?? 😜

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Separate alla nascita o matte da legare entrambe.. Scegli tu! ;)
      Comunque quando mi rendo conto di stare male davvero, mi curo..
      Per un paio di giorni. E' inevitabile. I miei problemi sono sempre molto meno gravi del raffreddore degli altri. :)))
      Tu, però, cerca di mollare il costume da Wonder Woman e di farti coccolare un po' da tuo figlio. :*

      Elimina
  8. Eccomi, presente! Mi unisco al club! Da due giorni sto con uno strappo (credo) al fianco destro: movimento brusco. Solo che dal medico non ci torno, eh no, già ho dato appena dieci giorni fa e ancora con l'orecchio non ho risolto.
    La verità è che odio i dottori, mi pare che quando vado dal medico le malattie a quel punto fioriscono sul serio... Sinceramente credo di fare anche un uso improprio delle medicine: del tipo, ho la tosse, vai con la boccetta di sciroppo, ma mica a cucchiai... Però funziona! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah
      Insisto, questo post è fortemente diseducativo.
      Non sono l'unica pazza, su questa Terra.
      Però tu dal medico dovresti andarci. Così scrivi un nuovo post e ci fai sganasciare dalle risate.
      Io, invece, nel pomeriggio porterò Lorenzo dalla pediatra per una congiuntivite, e ho già l'orticaria solo a pensare che attenderò una o due ore tra bambini con tosse, febbre, allergie e chi più ne ha più ne metta.
      Insomma, ecco perché detesto gli studi medici.
      Ci entro "sana" e ci esco compromessa per almeno dieci giorni. ;(

      Elimina
  9. Non vado dal DOC perché ho mia moglie che lo è. Però quando le dico di visitarmi mi manda a quel paese.
    Donna crudele!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah
      Io e tua moglie andremmo molto d'accordo.
      Mandarti a quel paese è diventato il mio mantra. :P

      Elimina
  10. Non ci ho mica capito poi tanto.
    Comunque non trascurti e riguardati.
    Il problema è che voi donne siete veramente forti ...più dei maschietti in generale ad affrontare il dolore fisico.
    Un maschietto “regredisce” all’eta’ infantile anche davanti a una banale influenza e richiede tutte l vostre attenzioni.
    Voi invece siete proprio delle Wonder Women😀
    Curati.
    😘

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cosa non hai capito, Max?
      Dico (e penso) sempre di star bene, ma spesso non è così.
      Però le visite mediche mi scocciano un sacco.
      Sono incorreggibile.. :P

      Elimina
    2. Che malattia alla fine avevi..!
      Ma son cose tue....ciao

      Elimina
    3. Ma c'è scritto. Forse oggi hai letto un altro post e non il mio.
      Le placche alla gola. Nulla di che, ma altri piangono per molto meno. ;)

      Elimina
  11. @ Filippo
    La moglie che ti visita!!!
    Sei fortunato .... pensa al gioco del dottore e infermiera solo che il ruolo è rovesciato😀
    È na roba erotica altroché ahahaha!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Max, ma la moglie gli controlla le tonsille, al massimo.. :)))

      Elimina
    2. @Max
      I primi anni alla grande, ultimamente mette un guanto e mette in evidenza il medio. Da vero macho dico "passo". Che dici faccio bene?

      Elimina
    3. Scherzi...!
      Tieni pure la fortuna di farti controllare la prostata!
      😀😂😀

      Elimina
  12. Io invece sono sempre sotto controllo per una malattia cronica anche se i medici trovano sempre qualcosa di ridire qualunque sforzo io faccia... alcuni sono davvero odiosi! >_>

    Sono andata indietro a leggere la tua storia (ho visto anche l'intervista tv.. hai una mamma strabella). Sei stata davvero forte e tanto positiva! Ammirazione al 100%!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara.
      Sì, mamma è bellissima. Io assomiglio a papà. Ahaha ;)
      Mi dispiace per la tua malattia. Spero che ti permetta di vivere bene.
      Un abbraccio

      Elimina
  13. Anche io faccio da sola perché mi conosco...e quando peggioro lo sento finora mi è andata bene 😉😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccola qua.
      Un'altra incosciente.
      Benvenuta nel club.. 😉

      Elimina
  14. Ahaha, dai dai, riguardati e rimettiti in fretta.
    Anche io mi curo poco, ma è anche vero che prima mi ammalavo molto più frequentemente.
    oggi due birre e passa tutto :)

    Moz-

    RispondiElimina
  15. Io lo dico sempre... ma la gente non mi crede...
    "Io sono immortale... fino a prova contraria" ;)
    Ora so che da questa risposta in poi mi prenderò di tutto... però..
    Sto male si e no ogni 4/5 anni (io dico sempre che la crescita), qualsiasi acciacco dura sempre poco e passa da solo di conseguenza anche io tento a fare due grossi errori, non mi lament e non vado dai dottori :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a questo post ho scoperto di non essere l'unica folle su questa Terra.
      Quindi, benvenuto nel club anche a te.. ;)

      Elimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.